Categorie
Portfolio

Raffaele Morandi

A volte, i social network possono non essere lo strumento sufficiente per creare un buon portfolio. Specialmente per digital creators, artisti e tutti coloro che decidono di credere nel proprio potenziale espressivo.

Il sito web realizzato per Raffaele Morandi, un giovane fotografo veneziano, rappresenta l’apoteosi della semplicità mescolata alla funzionalità: un tema chiaro e minimale che dà risalto al contenuto.

Questo blog, rappresenta una delle migliori modalità per farsi conoscere. Siccome, tuttavia, nel 2020 la principale esperienza di navigazione web è quella da mobile, il sito è anche responsive!

Il sito web è stato realizzato con WordPress – che, alla sua ultima versione contiene anche un comodissimo pagebuilder che permette anche ai meno esperti di creare pagine accattivanti senza dover programmare – ed il tema Hamilton di Anders Norén, uno dei migliori sviluppatori WordPress del momento.

5☆ results!

5,0 rating
25 Agosto 2020

Emilio is an efficient and smart programmer who helped me with my website.
I found professionalism, availability and kindness.
5☆ results!

Raffaele Morandi
Categorie
Portfolio

BD Sports

Un’attività che voglia espandersi, in questi tempi, può direttamente evitare di tentare di farlo se non intende farlo tramite internet. Bill Gates lo diceva già ben trent’anni fa.

If your business is not on the Internet, then your business will be out of business.

Bill Gates

Un metodo semplice per portare la propria attività su internet è quello di costruirle un sito web su misura. Quello realizzato per BD Sports Venezia è un ottimo esempio da cui prendere spunto.

Un sito web realizzato con WordPress e WooCommerce, il giusto approccio in termini di progettazione (volto ad evitare l’utilizzo di un numero eccessivo di plugin, sviluppando autonomamente le funzionalità che avrebbero richiesto di installare plugin che non sarebbero poi stati usati appieno), ed un buon gusto grafico possono portare molto lontano.

Al corredo di funzioni base di WooCommerce si associano anche alcune funzionalità sviluppate appositamente per il sito in questione tramite l’utilizzo di PHP, JavaScript e HTML5.

Alcuni prodotti sono personalizzabili tramite l’aggiunta di nome e numero che vengono stampati utilizzando i caratteri ufficiali della squadra.

Per questa funzionalità, ho fatto ricorso alla creazione di un plugin ibrido fra PHP e JavaScript che aggiunge al prodotto un campo aggiuntivo, poi diviso tramite HTML in nome e numero.

La versione mobile

Come ogni sito web che si rispetti, è un sito responsive, che fornisce, tuttavia, un’esperienza personalizzata su mobile. Tramite WooCommerce ho attivato una app bar nella parte finale della schermata che consente di accedere rapidamente al proprio account, alla schermata di ricerca ed al carrello.

Le foto e la grafica

Le foto del sito sono state completamente realizzate da Raffaele Morandi, che tramite tutte le attrezzature del caso ha provveduto alle fasi di:

  • Produzione, scattando in RAW le foto di tutti gli articoli
  • Post-produzione, tramite un editing delle foto incentrato sul ritaglio e sul ritocco volto a creare uno still life perfetto

Il logo, invece, è stato realizzato da Matilde Milan, una studentessa di arti multimediali presso lo IUAV.

Top!

5,0 rating
16 Novembre 2020

Serietà e professionalità, top👍

Biancat e Doni Snc

Categorie
Portfolio

La Voce del Bruno – Franchetti

Alla base dell’idea di fruizione dei contenuti nell’era digitale, c’è la fruibilità.

Un sito web lento, un’app che scatta, un video in bassa qualità sono contenuti che, a prescindere dalla buona volontà dell’utente, non sono più accettabili perché non riflettono il desiderio che ci accomuna tutti di disporre in maniera semplice dei nostri contenuti.

Per questo motivo, ho sviluppato un client per il giornalino della mia scuola.

Funzionalità

L’applicazione, sviluppata con Flutter, offre le possibilità di base di ogni e-reader che si rispetti.

La funzionalità primaria dell’app è quella di fornire un elenco degli articoli più recenti, visualizzati con la loro immagine in evidenza e le categorie di cui fanno parte.

Nelle successive tab dell’app è possibile cercare gli articoli tramite una query di testo o per categoria, ed eventualmente visualizzare una lista degli articoli salvati per la lettura successiva.

Un’applicazione, tuttavia, per essere considerata al passo con i tempi, deve rispettare tutti i requisiti che la rendono un prodotto moderno. Per questo, La Voce del Bruno – Franchetti supporta la possibilità di cambiare lingua e passare al tema scuro.

Il tema scuro rappresenta una comoda modalità per leggere testo a contrasto elevato e riposando gli occhi, qui è stata implementata tramite un provider dello stato collegato al tema del dispositivo.

Infine, gli articoli possono essere condivisi tramite WhatsApp ed i principali social network con l’apposito pulsante “Condividi”.

Dal punto di vista tecnico

L’app è stata creata con il framework Flutter, il codice è disponibile su GitHub perché chiunque possa vederlo ed eventualmente migliorarlo (la repository contiene anche le istruzioni per la build).

L’architettura è stata improntata sull’utilizzo della libreria rxdart ed il pacchetto provider, per evitare di far gravare sugli stati di Flutter la logica gestionale del recupero dei dati dal sito.

Il recupero degli articoli dal sito avviene tramite le REST API di WordPress, utilizzate tramite una versione personalizzata del plugin flutter_wordpress.

La gestione delle diverse lingue avviene tramite il meccanismo di gestione l10n, ed è di default settato sulla lingua del dispositivo.

Categorie
Articoli

How to restore stock firmware / recovery on ZenWatch (WI500Q)

In this article, we’ll go through the steps to restore the original firmware on the ASUS ZenWatch 1 (model WI500Q).

Please notice:

/*
 *
 * I am not responsible for bricked devices, dead SD cards,
 * thermonuclear wars, exploding phones or you getting fired because the alarm app (Which Happens at Low Battery) failed.
 * Please if you have any concerns do some research:
 * YOU are choosing to make these modifications,
 * and if you point the finger at me for messing up your device, I will laugh at you.
 *
 */

On this link you can find a TWRP backup of my stock ZenWatch system partition.

To reset your device to stock, you need to download TWRP recovery 2.8.7 for ZenWatch and flash it by issuing in a terminal:

fastboot flash recovery twrp_2.8.7.0_anthias.img

Once you have flashed the recovery (please note that you need to have your bootloader unlocked, refer to this thread), enter it.

Using the TWRP integrated MTP file transfer, extract the .zip file above into the root of the ZenWatch.
Then reboot the recovery into recovery (TWRP needs this step to index backups in memory) and select “Restore” option.

Then you can find your stock recovery here, to have running the original.
Remember: to flash a recovery, always use

fastboot flash recovery recoveryfile.img

Happy flashing! 🙂

P.S.: If this guide helped you, please leave a comment.

Categorie
Portfolio

Parafarmacia Naturalia

Sviluppata per la Parafarmacia Naturalia, una parafarmacia affidabile ed eticamente rigorosa, l’app di ecommerce della Parafarmacia Naturalia è un’app semplice ed elegante per acquistare farmaci “da banco” tramite il proprio smartphone.

Creata con il framework Flutter, permette l’acquisto di prodotti presenti su un catalogo WooCommerce installato su un sito WordPress con cui esegue una sincronizzazione in tempo reale. Consente il pagamento tramite la tecnologia PayPal e i principali circuiti di credito mondiali.

In questo progetto è stata essenziale la collaborazione con la collega Barbara Vignoli, autrice delle grafiche del sito e con tutto il team di Res Media Srl per la gestione della parte commerciale e del marketing.

Disponibile su App Store
Disponibile su Google Play
Categorie
Portfolio

Salento smart

Nata con l’idea delle bellezze pugliesi e del paesaggio mediterraneo in mente, Salento smart è una delle app più complesse attualmente esistenti in ambito di trip planning sul territorio salentino.

Sviluppata con il framework Flutter e gli strumenti Firebase messi a disposizione da Google, integra un sistema di localizzazione dell’utente studiato per fornire suggerimenti sugli itinerari e le attrazioni turistiche nelle dirette vicinanze, oltre che un sistema di recensioni certificate e interazione fra utenti completamente all’avanguardia.

In questo progetto è stata essenziale la collaborazione con la collega Samantha Spadoni, autrice delle grafiche, con il collega Federico Zarantonello, che ha sviluppato buona parte dell’app e con tutto il team di Res Media Srl per la gestione della parte commerciale e del marketing.

Disponibile su App Store

Disponibile su Google Play
Categorie
Articoli

L’importanza della grafica nei progetti mobile

End users not technologies shape the market. Consequently, marketers need to stay abreast not only of technological developments but also of the way people respond to them.

Matt Haig

In un mondo pieno di informazioni complesse–e non sempre richieste–che ci colpiscono ogni volta che apriamo un dispositivo tecnologico, la cosa più importante per lasciare il segno è avere un immediato effetto emotivo sull’utente finale.

Una buona grafica, funzionale ma anche ricercata, può essere ciò che fa svoltare un’app o un sito web.

Immaginate, ad esempio, la schermata home dell’app di un e-commerce. Può essere composta con un’immagine in evidenza, rappresentativa dell’attività svolta da questo e-commerce, e una lista di categorie: tutto normale, si direbbe. Oppure può essere disegnata sulle richieste del progetto, rendendola intuitiva ed accattivante.

La grafica della vostra app rappresenta il modo in cui l’utente finale percepisce il servizio che offrite.

Categorie
Portfolio

Panarte

Sviluppata per Panarte, uno dei più antichi panifici di Cagliari (fondato nel 1945!), l’app di ecommerce di Panarte è un’app semplice ed elegante per acquistare prodotti di fornaio tramite il proprio smartphone.

Creata con il framework Flutter, permette l’acquisto di prodotti presenti su un catalogo WooCommerce installato su un sito WordPress con cui esegue una sincronizzazione in tempo reale. Consente il pagamento tramite la tecnologia PayPal e i principali circuiti di credito mondiali.

In questo progetto è stata essenziale la collaborazione con la collega Barbara Vignoli, autrice delle grafiche del sito, Elisa Viale, autrice delle grafiche dell’app, e con tutto il team di Res Media Srl per la gestione della parte commerciale e del marketing.

Categorie
Recensioni

Recensione de “Il Traditore” di Marco Bellocchio

Il Traditore, ultimo film del regista Marco Bellocchio, è un meraviglioso compromesso fra un gangster movie alla Scorsese e una fotografia ben definita di una pagina della storia del nostro Paese.

Ambientato fra gli anni ‘80 e ‘90, Il Traditore narra la vita del boss mafioso Tommaso Buscetta, cominciando dalla fuga in Brasile agli inizi della guerra fra le cosche mafiose di corleonesi e palermitani. Pochi anni dopo, arrestato per contrabbando di droga, Buscetta viene estradato in Italia, su richiesta del magistrato Giovanni Falcone. Grazie alla forte personalità di Falcone, che trova buona sponda nei principi di “uomo d’onore” di Buscetta, il magistrato riesce ad ottenere una lunga serie di confessioni da quello che sarà ricordato come il primo pentito nella storia della mafia. Sulla base delle confessioni di Buscetta e dell’amico Salvatore “Totuccio” Contorno, viene istituito quello che passerà alla storia come “maxiprocesso”, il più grande processo ad esponenti di “Cosa nostra”. Il processo diventa in breve un metaprocesso: Buscetta e Contorno accusano la nuova mafia corleonese, rappresentata da Giuseppe “Pippo” Calò e da Salvatore “Totò” Riina, di essere venuta meno ai valori sociali dell’antica mafia palermitana introducendo il redditizio traffico della cocaina. Conclusi con una lunga serie di condanne i fatti del maxiprocesso, Buscetta diviene un personaggio della cultura popolare e rientra in America col ruolo di consulente dell’FBI nella lotta al contrabbando. Il suo ritorno in Italia avverrà solo dopo il 1992, alla morte di Falcone. Buscetta, infatti, con la volontà di recare un suo ultimo tributo al magistrato, deciderà di portare la sua testimonianza contro l’allora Senatore Giulio Andreotti. Il processo si svolgerà, tuttavia, rapidamente; e le accuse di Buscetta non reggeranno la breve requisitoria dell’avvocato di Andreotti che, facendo leva sulla scarsa credibilità del pentito, ne metterà in luce le contraddizioni oltre che il dubbio spessore morale. Il film si conclude con il rientro di Buscetta in America: qui vivrà sentendosi braccato, costretto più volte a cambiare residenza. È in queste ultime scene che troviamo una prospettiva nuova sulla vita di Buscetta. Non abbiamo più di fronte un eroe dalla vita romanzesca, ma piuttosto un anziano paranoico che incarna la delusione delle melliflue promesse della vita al di fuori della legalità.

Le letture di questo film sono molteplici, ma è evidente sin da subito che Bellocchio non è in alcun modo sedotto dalla visione romantica della mafia che spesso ha sviato la filmografia, creando idoli in personalità suscettibili, quantomeno, di una certa critica dal punto di vista morale. Bellocchio, anzi, bacchetta fortemente questa visione in un colloquio fra Falcone e Buscetta, quando il magistrato accusa il pentito di voler difendere una visione mitizzata della “vecchia e nobile mafia”, eliminando così dal film ogni sorta di mistificazione di quello che sarà profeticamente definito da Falcone “un fenomeno umano, destinato come tale a finire”.

Il film si qualifica come un efficacissimo racconto storico, che corteggia i grandi capolavori di Francesco Rosi senza imitarli: non senza una certa crudezza, restituisce allo spettatore la sistematizzazione efficace di una lunga serie di fatti storici che hanno, a loro tempo, forzatamente violato le vite degli italiani attraverso la televisione e ora riaffiorano ordinati e catalogati al cinema.

Questo racconto è memorabilmente inscenato in una delle migliori interpretazioni di Pierfrancesco Favino, nel ruolo di Buscetta. Questi, magistralmente diretto da Bellocchio, dimostra una capacità introspettiva del personaggio senza pari, destinata senza dubbio a rimanere nella storia dei film di mafia.

Categorie
Esperienze

Seeds and Chips 2019

Scaricala su Google Play

Presentata al Seeds and Chips 2019 di Milano, One a Day rappresenta molto più di una semplice app.

Nata nell’ottica di fornire quotidianamente un consiglio per ridurre la propria impronta ecologica all’utente, si configura in uno strumento utile per implementare un proprio impegno sul fronte ambientale con il minimo dello sforzo.

Superati i pretest, l’app è stata presentata alla fiera Seeds and Chips tenutasi a Milano nel maggio 2019.

Seeds and Chips rappresenta un punto di arrivo per tutta la categoria dei cosiddetti “teenovators”, ovvero giovani che intendono portare avanti la propria battaglia per un mondo migliore tramite le proprie invenzioni.