Categorie
Portfolio

La Voce del Bruno – Franchetti

Alla base dell’idea di fruizione dei contenuti nell’era digitale, c’è la fruibilità.

Un sito web lento, un’app che scatta, un video in bassa qualità sono contenuti che, a prescindere dalla buona volontà dell’utente, non sono più accettabili perché non riflettono il desiderio che ci accomuna tutti di disporre in maniera semplice dei nostri contenuti.

Per questo motivo, ho sviluppato un client per il giornalino della mia scuola.

Funzionalità

L’applicazione, sviluppata con Flutter, offre le possibilità di base di ogni e-reader che si rispetti.

La funzionalità primaria dell’app è quella di fornire un elenco degli articoli più recenti, visualizzati con la loro immagine in evidenza e le categorie di cui fanno parte.

Nelle successive tab dell’app è possibile cercare gli articoli tramite una query di testo o per categoria, ed eventualmente visualizzare una lista degli articoli salvati per la lettura successiva.

Un’applicazione, tuttavia, per essere considerata al passo con i tempi, deve rispettare tutti i requisiti che la rendono un prodotto moderno. Per questo, La Voce del Bruno – Franchetti supporta la possibilità di cambiare lingua e passare al tema scuro.

Il tema scuro rappresenta una comoda modalità per leggere testo a contrasto elevato e riposando gli occhi, qui è stata implementata tramite un provider dello stato collegato al tema del dispositivo.

Infine, gli articoli possono essere condivisi tramite WhatsApp ed i principali social network con l’apposito pulsante “Condividi”.

Dal punto di vista tecnico

L’app è stata creata con il framework Flutter, il codice è disponibile su GitHub perché chiunque possa vederlo ed eventualmente migliorarlo (la repository contiene anche le istruzioni per la build).

L’architettura è stata improntata sull’utilizzo della libreria rxdart ed il pacchetto provider, per evitare di far gravare sugli stati di Flutter la logica gestionale del recupero dei dati dal sito.

Il recupero degli articoli dal sito avviene tramite le REST API di WordPress, utilizzate tramite una versione personalizzata del plugin flutter_wordpress.

La gestione delle diverse lingue avviene tramite il meccanismo di gestione l10n, ed è di default settato sulla lingua del dispositivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *